Sindrome da Alimentazione Notturna - Cesvipe Alimentazione

Vai ai contenuti

Menu principale:

Disordini e Disturbi Alimentari

m

La sindrome da Alimentazione Notturna


La Sindrome da Alimentazione Notturna è caratterizzata da scarso appetito la mattina ed eccessiva e compulsiva alimentazione di sera e di notte. Si tratta, probabilmente, di una combinazione di un disturbo alimentare, un disturbo del sonno e un disturbo dell'umore oltre alla presenza di un forte stress. Spesso è associata a difficoltà di addormentarsi, frequenti risvegli notturni in cui è forte la necessità di mangiare per riuscire a riaddormentarsi e alla difficoltà a regolare le proprie emozioni. Frequentemente esordisce tra i 30 e i 40 anni. Questo disturbo può essere considerato una forma di reazione allo stress: i soggetti che ne sono affetti spesso mangiano sotto la spinta di emozioni (tristezza, rabbia, frustrazione) nel tentativo di regolare tali sensazioni (Vuoi saperne di più?) che soprattutto nelle ore serali e notturne posso emergere nel mondo interno. In questo modo il cibo diventa un regolatore del sonno, mentre la mattina si associa a sensi di colpa, vergogna e rabbia. La Sindrome da Alimentazione Notturna è spesso associata al sovrappeso e all'obesità. Recenti ricerche sembrerebbero dimostrare che sia legata ad una alterazione genetica . Se questo risultasse confermato, una terapia cognitivo comportamentale potrebbe risultare molto efficace.


Ti Riconosci?

Va sottolineato che il seguente questionario non permette di fare una diagnosi, ma solo di considerare l'eventuale rischio di avere un disturbo dell’alimentazione.

  • Non hai fame al risveglio?

  • La sera mangi molto durante e dopo il pasto serale?

  • Hai almeno un risveglio per notte?

  • Consumi snack durante il risveglio notturno?
 
Torna ai contenuti | Torna al menu