Ortoressia - Cesvipe Alimentazione

Vai ai contenuti

Menu principale:

Disordini e Disturbi Alimentari

m

Ortoressia


Il termine ortoressia deriva dal greco orthos -"corretto" e  orexis -"appetito" ed indica una forma di attenzione eccessiva, a volte maniacale alle regole alimentari, alla scelta del cibo ed alle sue caratteristiche associata ad una forte paura di ingrassare o di non essere in buona salute con conseguenze negative sulla qualità della  vita della persona affetta e di coloro che lo circondano. Sono riscontrabili diversi livelli di ortaressia: da forme più lievi e transitorie fino ad arrivare a situazioni maniacali. Questo disturbo porta notevoli limitazioni nella dieta ed è, spesso, associato ad una ruminazione ossessiva sul cibo, comportamenti ossessivi riguardanti la selezione, la ricerca e la preparazione degli alimenti. Spesso questi rituali ossessivi possono essere suddivisi i 4 fasi:

1. Forte preoccupazione su cosa mangiare, con conseguente pianificazione dei pasti con diversi giorni di anticipo;
2. Impiego di una grande quantità di tempo nella ricerca e nell'acquisto degli ailmenti a scapito di altre attività;

3. Preparazione del cibo secondo rituali precisi perchè ritenute esenti da rischi per la salute;
4. Sentimenti di soddisfazione oppure di colpa e disagio per aver o meno rispettato tali regole.

L'ortoressia impedisce al soggetto di avere rapporti sociali equilibrati, andando incontro ad un isolamento sociale, rinchiudendosi in uno stile di vita standardizzato e dettato da regole rigide ed immodificabili e difendendosi da coloro che non condividono tali regole. Si assite, così, ad un aumento dei livelli di ansia. Le cause di questo disturbo vanno individuate nei ritmi di vita forzati della nostra società e nei modelli di bellezza e salute.

Ti Riconosci?

Va sottolineato che il seguente questionario non permette di fare una diagnosi, ma solo di considerare l'eventuale rischio di avere un disturbo dell’alimentazione.

Il Test di Bratman

  • Spendi più di 3 ore al giorno riflettendo sulla tua alimentazione?

  • Pianifichi i tuoi pasti diversi giorni prima?

  • La possibilità che i cibi che assumi ti facciano ingrassare è sempre più importante del piacere di mangiarli?

  • Lo stato di ansia nella tua vita è aumentata da quando hai riflettuto sulla tua alimentazione?

  • Sei diventato più severo con te stesso nei confronti del tuo comportamento quotidiano e alimentare?

  • La tua autostima aumenta quando ti alimenti in modo corretto?

  • Hai eliminato radicalmente diversi cibi che ti piacevano in favore di cibi più salutari?

  • Ti riesce più difficile mangiare fuori casa, in ristoranti diversi?

  • Ti senti in colpa quando non mangi in modo corretto?

  • Ti senti in pace con te stesso e in pieno controllo quando mangi in modo corretto?
 
Torna ai contenuti | Torna al menu