Nutrire il Sè senza il Cibo - Cesvipe Alimentazione

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cosa Fare? La Nostra Proposta > Psicoterapia ad Approccio Integrato
M

Nutrire il Sè senza il Cibo


Il "non nutrire il sé" crea uno stato di vuoto interiore che rischia di dover essere colmato
nel modo più sbrigativo e semplice: quello di  mangiare al di là della fame. L'effetto collaterale, tuttavia, potrebbe essere l'aumento di peso con implicazioni legate a depressione e senso di colpa.

Le attività piacevoli permettono il rilascio di varie sostanze, tra cui le endorfine,  responsabili del buon umore e del benessere psicofisico in generale.
Ne elenchiamo alcune di sicura efficacia:

  • camminare in ambienti naturali

  • riscoprire e valorizzare i propri interessi (es. leggere, dipingere, bricolage ecc)

  • coltivare le amicizie

  • ballare, suonare uno strumento, cantare

  • dedicarsi ad un'attività sportiva, ecc..


 
Torna ai contenuti | Torna al menu